DJ Setup in Ableton Live

Richie Hawtin

di: Andrea Marchetti

Uno dei punti forti di Ableton Live è sicuramente il fatto di poter essere utilizzato in diverse situazioni musicali: in studio, in performance dal vivo ecc…

In questa guida di oggi vedremo una delle tante possibili configurazioni di Live, in particolare andremo a creare un DJ setup: cioè una configurazione di Live appositamente realizzata per la gestione di un DJ set.

Facciamo subito una distinzione: possiamo utilizzare Live per l’utilizzo in un DJ set in due modi: con il mixer interno di Live, configurando crossfader e quant’altro, oppure utilizzando un mixer esterno. Tralasceremo il primo caso e approfondiremo direttamente il secondo in quanto di maggiore interesse ai fini della creazione di un setup più professionale.

Cominciamo!!

Supponiamo di avere a disposizione una scheda audio a 4 canali, che ci consente cioè di mandare 2 tracce stereo, e un mixer a due canali (sempre stereo)…un classico setup da DJ insomma…vediamo come configurare il tutto in Live:

Innanzitutto specifichiamo che andremo ad utilizzare ovviamente solo la Session View di Live, in quanto la Arrangement View non è adatta a questo scopo. Come prima cosa, creiamo due tracce audio in Live e aumentiamone la larghezza (in modo da poter leggere in maniera più agevole i nomi delle clip che poi andremo a suonare):

DJ Setup - Step 1

Andiamo a questo punto a configurare le uscite delle due tracce, per fare in modo che queste si comportino come due deck (o piatti, o piste…per chi ama i termini più vintage 😀 ), sarà quindi necessario assegnare opportunamente le uscite della nostra scheda audio: scegliamo ad esempio di assegnare alla traccia numero 1 le uscite 1/2, e alla traccia numero 2 le uscite 3/4 (ricordate…vogliamo delle tracce stereo, è per questo che abbiamo bisogno di una scheda con almeno 4 out).

Accediamo quindi al menu i/O (Input/Output) di Live facendo click sull’apposita icona, come Indicato dalla freccia nell’immagine seguente:

DJ Setup - Step 1.1

A questo punto andiamo ad impostare le uscite delle due tracce come mostrato nelle figure successive:

 Passo 1  Passo 2
 DJ Setup - Step 1  DJ Setup - Step 1

Facciamo la stessa cosa per la traccia 2 selezionando però le uscite 3/4 della nostra scheda audio. A questo punto collegando le uscite della scheda audio al mixer saremo in grado di poter mixare le tracce riprodotte in Ableton Live utilizzando i controlli di EQ, crossfader, preascolto ecc… del mixer esterno.

 Console Setup

Non essendo più necessaria l’uscita Master di Live, dobbiamo obbligatoriamente annullare l’uscita generale abbassando lo slider del volume di quest’ultimo fino a – inf, in quanto Live non permette di togliere l’assegnazione dell’uscita dal canale master. Se non lo facessimo  una delle due tracce (quella che condivide l’uscita con il Master) avrebbe un’uscita maggiore di 6 db rispetto all’altra, in quanto uscirebbe sia dal canale della traccia, che da quello del Master, provocando quindi uno sbilanciamento dei volumi.

Sistemato il routing delle uscite…è arrivato il momento di pensare agli effetti!!

Generalmente gli effetti più utilizzati durante il mix dei brani sono riverberi delay e filtri, procediamo quindi inserendo tali effetti in ognuna delle tracce che abbiamo creato prelevandoli direttamente da quelli disponibili in Live alla voce “Audio Effects” (oppure se preferite si possono utilizzare anche dei vst specifici, qui trattiamo il caso più generale possibile): avremo quindi un riverbero, un delay e un filtro per ogni traccia. Tali effetti verranno poi gestiti mediante i relativi parametri, e in particolare con i controlli di Dry/Wet.

Per quello che riguarda l’effetto filtro, vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida sulla creazione di un “multifilter”, in quanto questo effetto grazie alla presenza di un Hi-Pass, un Low Pass e un LFO (il tutto racchiuso all’interno di un “Audio Effect Rack”), si presta molto bene a lavorare in queste situazioni.

Infine è buona norma porre un limiter in fondo alla catena di effetti in ogni traccia, in modo da non rischiare di oltrepassare lo 0 dB quando si applicano più effetti contemporaneamente, in quanto nel mondo digitale oltrepassare la soglia di 0 dB equivale immediatamente alla distorsione (al contrario di quello che avviene in campo analogico N.D.R.).

Questo dovrebbe essere il risultato finale:

DJ Setup - Step 5

A questo punto non ci resta che augurarvi buon MIX!!

Ciao da Ableton Universe 😀